marco valenti scrive

marco valenti scrive

8 novembre 2010

tagliatelle pollo e funghi e Merlot


Sia chiaro a tutti che sono lontano anni luce dall’essere un cuoco e che, anzi, essere costretto dalle circostanze a provvedere quotidianamente al vitto di una famiglia ad assetto variabile mi provoca spesso un moto di fatica che porta ad imbandire cene, alternativamente, di uova strapazzate, hamburger, salumi e formaggi casuali e pomodori e insalata.
Ciò detto a volte mi misuro con cose più gustose che, quando vengono a modino, condivido in questo blog (vedi argomenti “Ricette” e “Bere con un senso”).

Metti un pollo spezzato al tegame che in finale di cottura avevi arrossato con un po’ di concentrato di pomodoro e una tazzina d’acqua; immaginalo squisito e, tuttavia avanzato.
Nell’intingolo ho sminuzzato finemente i pezzi rimasti.
Nello stesso ho cotto una padellata di funghi misti tagliandoli quasi tutti a pezzi piccolissimi per una cottura più veloce e nella stessa padella fumante ho condito mezzo chilo di tagliatelle all’uovo.
La padellata di funghi era una di quelle confezioni miste da supermercato: niente di più (ma buona, fresca, non surgelata, e già sperimentata in altre ricette).
Parmigiano, pepe bianco e applausi.


Merlot (rigorosamente friulano).
Vitigno a bacca nera è originario della zona di Bordeaux dove, assieme al Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, concorre alla produzione dei più famosi vini a livello mondiale. E’ stato introdotto in Italia nel 1880 dal senatore Pecile e dal conte Di Brazzà, per diffondersi in un primo momento in Friuli e successivamente in Veneto.In Friuli Venezia Giulia ha trovato sicuramente terra di elezione: punto fermo dell’enologia friulana, è oggi il vitigno a bacca nera più diffuso.
Colore: rosso rubino che si caratterizza per tonalità granate con l’invecchiamento.
Profumo: bouquet caratteristico con aroma che richiama amarena, lampone, mirtillo. Invecchiando, il bouquet si arricchisce di note speziate.
Gusto: strutturato, sapido. Invecchiando si affina acquistando complessità.
Abbinamenti: è indicato per piatti di carni rosse, arrosto, pollame, coniglio e formaggi semistagionati.
Temperatura di servizio: 18°C.

1 commento:

  1. Buono il Merlot! Una volta ai rossi avrei preferito i bianchi, adesso invece ho imparato ad apprezzare certi rossi sia della mia terra di adozione sia del Friuli.
    Un piatto da copiare!
    PS: non sei l'unico che ammanisce alla sua famiglia hamburgher, salumi (non insaccati) e formaggi, uova incluse con insalate e verdure di vario tipo...adesso ho scoperto che amano i legumi e ce ne sono di ottimi in brick ;-)

    RispondiElimina

Costretto al test di verifica dal proliferare di spam. Mi spiace. Spero molto in tanti commenti e spero che, a prescindere dal fatto che non vengano moderati da me, siano di buon gusto e vengano firmati. Buona lettura e buon commento a tutti.